GENERATORI DI CORRENTE - GUIDA ALLA SCELTA

Come scegliere e valutare correttamente il tuo generatore di corrente

Le varie caratteristiche e le molteplici specifiche tecniche da consultare non rende sempre facile la scelta del generatore di corrente adatto alle proprie esigenze.

Io e il mio staff, per cercare di renderti più semplice l'acquisto di un gruppo elettrogeno, abbiamo stilato una guida molto semplice per aiutarti e guidarti.

Ricorda che potrai sempre contattarci e parlare direttamente con noi per qualsiasi richiesta o informazione.


Informazioni preliminari per l'acquisto di generatori di corrente

Dettagli importanti da conoscere prima di scegliere un gruppo elettrogeno


Per scegliere correttamente il gruppo elettrogeno adatto alle tue esigenze, è necessario conoscere il consumo di potenza di ciò che vogliamo collegare al gruppo stesso.

Pertanto è buona norma consultare l'etichetta dei vari dispositivi che avrai bisogno di alimentare e verificarne il fabbisogno di energia elettrica richiesto per l'accensione e il funzionamento.


Potenza richiesta per funzionamento con gruppo elettrogeno
Esempio di consumi su etichetta
Consumi da valutare per generatori di corrente
Etichetta energetica








Misuratore di consumi in Watt per dispositivi da collegare al generatore elettrico
Wattometro

Nel caso in cui non ti sia possibile leggere questi dati, puoi consultare il libretto d'istruzioni del dispositivo o utilizzare un misuratore di consumi detto Wattometro, uno strumento apposito per capire quanti Watt sono necessari per il funzionamento di un dispositivo.




Per stimare correttamente il fabbisogno energetico e capire quanta potenza dovrà erogare il generatore di corrente dovrai quindi tenere in considerazione il consumo totale di energia richiesta per i dispositivi, tenendo presente anche la potenza di spunto, cioè il valore di picco necessario per l'accensione degli strumenti, che può essere superiore anche di 2 o 3 volte al quantitativo necessario per il normale utilizzo.

Una tabella di riferimento sommario può essere la seguente (clicca sull'immagine per ingrandire)

Consumi dispositivi per generatore elettrico
Esempi di consumi dispositivi comuni

La durata delle sessioni di utilizzo: generatori benzina e diesel

Una volta definita, in linea di massima, la potenza necessaria e quindi la "taglia" del generatore di corrente, sarà fondamentale capire quanto dovrai mettere "sotto sforzo" il gruppo elettrogeno, ipotizzando un utilizzo saltuario e occasionale con sessioni di breve / media durata, oppure un contesto più impegnativo con sessioni piuttosto lunghe e più frequenti nel tempo.


Generatori di corrente benzina

I generatori di corrente benzina sono, per esempio, adatti ad utilizzi più domestici e ricreativi, anche in viaggio, dove l'utilizzo è caratterizzato da sessioni non troppo prolungate e saltuarie (una soglia indicativa può essere le 3/4 ore di utilizzo). Sono perfetti per hobby, campeggio e viaggi in camper e barca, allestimenti per eventi e manifestazioni.

Solitamente di dimensioni contenute e facilmente trasportabili, anche nelle versioni di peso più elevato, silenziosi e dotati spesso di tecnologia inverter per stabilizzare la corrente in uscita, sono adatti a collegare dispositivi sensibili, elettrodomestici portatili, utensili da lavoro.


Vedi qui i generatori di corrente benzina dai 3 kW ai 6 kW e i generatori di corrente inverter dai 750 Watt ai 6 kW.


Generatori di corrente diesel

I generatori di corrente diesel sono più adatti a sessioni prolungate, più ravvicinate nel tempo (anche giornaliere) ed intense, la scelta migliore per utilizzi professionali ed industriali. Il generatore diesel è adatto a backup di emergenza per la casa, cantieri, aziende, presidi medici, datacenter e, più in generale, in tutte le applicazioni dove è necessario sopperire alla mancanza della rete elettrica per intervalli di tempo piuttosto lunghi con efficenza e stabilità.

Le dimensioni dei gruppi elettrogeni diesel sono più "generose" rispetto ai modelli a benzina, e oltre ai modelli trasportabili dotati di ruote, sono spesso utilizzati in postazioni fisse. Il motore diesel è sicuramente più efficiente e prestante rispetto al benzina ma risulta essere più rumoroso: la struttura è quindi spesso coperta da una cofanatura per renderlo silenziato.


Vedi qui tutti i generatori di corrente diesel dai 5 kWatt ai 15 kWatt.











Il generatore elettrico per casa: eccezionale in caso di blackout

Se la tua necessità ​è quella di scegliere un generatore di corrente da utilizzare per la casa, principalmente come sistema di emergenza per avere a disposizione una fonte di corrente in caso di temporaneo blackout, hai la possibilità di aggiungere una notevole comodità fatta apposta per questo tipo di necessità: il quadro ATS (Automatic Transfer Switch).


Possibilità di avvio automatico

​L' Automatic Transfer Switch consente di interfacciare il generatore elettrico alla rete domestica, in modo da rilevare l'eventuale caduta di tensione e attivare (e disattivare) automaticamente il generatore, garantendo continuità di funzionamento agli elettrodomestici e alle apparecchiature di casa fino alla soluzione del guasto e alla riattivazione della rete.

Particolare attenzione ai dispositivi sensibili

Il gruppo elettrogeno per utilizzo domestico risulta essere molto utile in zone dove si verificano, per esempio, eventi atmosferici avversi che provocano la mancanze della corrente, anche per molte ore. Un requisito fondamentale per un corretto e sicuro utilizzo del generatore silenziato è l'erogazione di una corrente stabilizzata: quasi tutti i dispositivi da alimentare in casa sono infatti dotati di scheda elettronica e risultano sensibili agli sbalzi di tensione. Pertanto saranno da preferire i generatori di corrente inverter o i modelli stabilizzati con AVR.

Valutando altri aspetti, quali per esempio il rapporto costi / consumi o, forse ancor più importante, la facilità di avvio anche dopo lungo tempo di utilizzo, puoi considerare i generatori di corrente diesel come un ottimo backup in caso di emergenza.

I motori dei generatori a gasolio si avviano facilmente anche dopo un lungo periodo di inutilizzo e possono garantire una sessione di lavoro anche molto lunga, potendo così sopperire alla mancanza di rete terrestre anche in caso di blackout prolungato.


Generatore di corrente per casa diesel Black + Decker BXGND6300E con avvio automatico
Esempio di collegamento ATS

Corrente stabilizzata per dispositivi sensibili: generatori di corrente inverter o generatori con AVR

Altro dettaglio fondamentale e discriminante per la capire quale generatore possa essere maggiormente adatto alle tue esigenze, è l'eventuale necessità di alimentare e garantire l'utilizzo di dispositivi sensibili agli sbalzi di tensione o dotati di scheda elettronica: sono, tra l' altro, i dispositivi di uso più comune in ambiente casalingo o in viaggio: i tuoi smartphone, computer, televisori, ecc...

​Per necessità di questo tipo è fondamentale prendere in considerazione gruppi elettrogeni dotati di tecnologie per stabilizzare la corrente in uscita, in modo che non ci siano sbalzi di tensione: dovrai optare per generatori di corrente inverter oppure per generatori con regolatore di tensione automatico AVR.

Vedi i generatori di corrente inverter dai 750 Watt ai 6 kW


Generatore di corrente inverter BXGNi2200E 2 kW Black+Decker camper campeggio casa emergenza eventi feste
Esempio di generatore di corrente inverter

Altri dettagli importanti da tenere in considerazione

Infine, per terminare questa breve guida, queste sono altri dettagli importanti e utili per confrontare i vari prodotti e modelli disponibili.


Tensione da erogare

  • ​Tensione monofase 230 V: la tensione della rete comune "domestica", adatta all' alimentazione di tutti i dispositivi di comune utilizzo

  • Tensione trifase 400 V: la tensione della rete "industriale", adatta all'alimentazione di utensili e dai consumi di potenza elevati e ai contesti industriali per il funzionamento dei macchinari dotati di motori detti appunto "trifase"

Tipo di uscite

  • ​Prese Schuko: le comuni prese diffuse in ambiente domestico, adatte ai comuni dispositivi di uso comune;

  • Prese Usb: sono presenti nei quadri di alcuni generatori inverter, soprattuto di taglia medio piccola pensati per il turismo in camper, campeggio e barca;

  • Presa 12 V corrente continua: con presa accendisigari o con polo positivo o negativo, è la presa per il collegamento e la ricarica delle batterie dei veicoli;

  • Presa industriale 16 A: 3 poli per tensione monofase, 5 poli per tensione trifase

  • Presa industriale 32 A: 3 poli per tensione monofase, 5 poli per tensione trifase


Livello di rumore

​I generatori di corrente inverter e benzina, più leggeri e meglio trasportabili, possono essere utilizzati anche in contesti dove è necessario, per cortesia o per regolamenti definiti, rispettare determinati livelli di rumorosità. I gruppi che erogano fino a 3/4 kW emettono solitamente emissioni acustiche per circa 70/75 decibel, sulla soglia di una normale conversazione ad alta voce.

I gruppi più grandi, di livello professionale e industriale, emettono un livello più alto di rumore, ma grazie alle strutture silenziate, riescono a mantenere livelli contenuti. Se devi installare un generatore di corrente in un quartiere o in una zona densamente abitata, è bene informarsi su eventuali regolamenti riguardanti i livelli di emissioni acustiche permessi dai regolamenti vigenti.

Avviamento

  • ​A strappo: avviamento manuale tramite meccanismo autoavvolgente, dotato di comoda impugnatura ergonomica

  • Elettrico: avviamento tramite batteria e motorino di avviamento

  • A distanza: avviamento tramite comodo telecomando

  • Automatico: con ATS, dovutamente collegato all' impianto domestico, avviamento al rilevamento della caduta di tensione

Scopri il nostro catalogo prodotti completo. Clicca qui.

Ti servono ulteriori informazioni? Contattaci.